Berliner Melancholia

Michele Costi / Opere 2010-2015

 Sabato 6 giugno alle ore 17, 30 nello spazio espositivo Vision in Motion sito nel centro storico di Conegliano nei pressi di piazza Cima, in via XX settembre 69, sarà inaugurata la mostra Berliner Melancholia, che presenta una selezione di opere realizzate in anni recenti da Michele Costi.

L’artista trevigiano nel 2000 si è trasferito nella capitale tedesca, e nei lavori riuniti in mostra restituisce le atmosfere di quella città attraverso visioni rarefatte, a volte sognanti e fiabesche, altre volte pervase da uno spleen malinconico. Nei suoi dipinti risaltano le forme solitarie e spettrali degli edifici, in scorci isolati dal contesto, oppure distese brulicanti di architetture, che celebrano l’ampiezza e l’impersonalità del paesaggio metropolitano. La sapienza di una pittura consapevole dei propri mezzi immerge i volumi architettonici negli umori inquieti e vagamente bizzarri di un disagio appena soffocato. La luce nordica avvolge le scene in una tonalità opaca, che più che presentarsi come dato naturalistico si trova ad esprimere uno stato d’animo. Gli scenari urbani restituiscono la durata temporale da cui hanno avuto origine, come se fossero rivestite da una patina. Il presente è denso dello spessore del passato e il dipinto si fa carico della meditazione sullo scorrere del tempo.particolare-1

In altre opere, ma con la stessa valenza emotiva, Costi guarda a grandi classici come Dürer e Piranesi, che frequenta e reinterpreta alla ricerca di un nucleo di significati ancora attuale e appropriabile, piuttosto che rendere omaggio a celebrati capolavori della storia dell’arte. Li sente affini alla sua sensibilità, presenti e interpellanti. In questo caso è il passato a proiettarsi sul presente. Il pensoso angelo dureriano, le scale vertiginose e le volte cupe delle carceri piranesiane diventano emblemi di un’imprecisata angustia dell’animo. L’artista se ne impossessa, li rilegge e li approfondisce, senza compiacimenti né ammiccamenti, per esprimere il proprio modo di sentire il tempo e lo spazio._DSC1589

Michele Costi, diplomato all’Accademia di Venezia nel 1993, oltre a recitare in un teatro itinerante, a scrivere ed illustrare fiabe per bambini, ad aver realizzato cortometraggi e copie d’autore, svolge una regolare attività espositiva da oltre vent’anni ed espone i propri dipinti in gallerie di Venezia, Treviso e Berlino.Kopenicker Strasse 110x140 2010 copia